La Storia di Genova: dalle origini romane fino ad oggi

La storia della città, nata come colonia romana e poi sviluppatasi nel corso dei secoli grazie soprattutto alla straordinaria importanza del suo porto

La Storia di Genova: dalle origini romane fino ad oggi

L

a città di Genova vanta una storia gloriosa ed affascinante, frutto di eventi realmente accaduti e di leggende che aleggiano anche sul suo toponimo.

Sull'origine del nome di Genova vi sono, infatti, numerose teorie ed una fra le più interessanti lo riconduce alla divinità romana Giano, Dio bifronte proprio come la città che mostra da un lato il mare e dall'altro le montagne.

Giano era, inoltre, la divinità della moneta e dei passaggi, entrambi caratterizzanti la storia di Genova, ricchissima città di mercanti e porto che funge da collegamento tra il Mediterraneo e l'Europa.

Il passato della città natale di Cristoforo Colombo è inscindibile dal suo porto, strategico fin dall'antichità.

Il municipio romano di Genua rientrò, infatti, nelle mire di diversi popoli alla caduta dell'Impero, ma si mostrò capace di organizzare al meglio le proprie difese, trasformandosi da preda a cacciatrice.

Nell'anno Mille Genova divenne un potente Comune animato da una politica estera aggressiva, resa possibile dalla costruzione di una ricca flotta impiegata sia per i commerci che per finalità militari.

Per il dominio dei mari e la conquista di nuove colonie non esitò a partecipare alle crociate e ad entrare in guerra con le rivali Pisa e Venezia, conquistando nel corso della sua storia la Corsica, isole greche, territori dell'Asia Minore, il porto di Panama, alcune zone della Crimea ed altri punti strategici per i commerci all'origine delle grandi ricchezze dei genovesi.

Il capoluogo ligure era, infatti, una delle Repubbliche più prospere d'Europa e prevedibilmente non mancavano i contrasti fra le famiglie più abbienti per la conquista del potere.

Dai contrasti interni maturò anche la scelta di nominare un potestà straniero alla fine del 1100, quando fu chiamato il bresciano Manegoldo del Tettoccio, dopo breve affiancato da un Capitano del Popolo, carica ambita dagli esponenti più illustri dell'elite locale, i cui nomi risuonano nei palazzi storici del centro di Genova, universalmente celebri.

Le contese fra guelfi e ghibellini proseguirono nei secoli successivi e per portare pace in città venne istituita nel 1339 la figura del doge, ruolo ricoperto da Simone Boccanegra fino al sopraggiungere delle sue dimissioni nel 1344.

Nella seconda metà del Trecento alle fazioni interne si aggiunsero poi le mire mai sopite degli altri Stati italiani, fino a che nel 1421 l'intera regione ligure entrò tra i possedimenti di Filippo Maria Visconti.

Gli anni successivi della storia di Genova si dipanarono tra rivolte popolari, congiure ed un ripristino temporaneo dell'elezione dei dogi, ma purtroppo erano ben evidenti i segni del declino della Superba città di mare che andava perdendo le sue colonie e alla cui guida si alternarono gli Sforza di Milano ed i Francesi.

Messa a dura prova dalla guerra franco-spagnola, la città fu salvata in extremis dall'Ammiraglio Andrea Doria, il quale nel 1528 riuscì nell'impresa di salvaguardarne l'autonomia e donarle una nuova Costituzione.

I fasti del Medioevo e del Rinascimento, quando Genova era regina dei mari, erano però un lontano ricordo per la città che nel 1684 dovette sottomettersi ai Francesi fino al Congresso di Vienna, in seguito al quale venne assegnata al Regno di Sardegna.

Articoli correlati

Image Description

I Palazzi Rolli di Genova

Un Patrimonio dell'Umanità, queste architetture storiche genovesi sono uno dei simboli della città e le conferiscono grande prestigio ben oltre i nostri confini

Image Description

Vacanze a Genova e dintorni

Viaggi e Vacanze a Genova e Dintorni: i centri turistici più importanti della provincia, tra fascino e panorami mozzafiato, in cui trascorrere momenti davvero indimenticabili

Image Description

L'acquario di Genova

Una delle principali attrazioni della città è senza dubbio l'acquario più grande d'Europa, tra fondali tropicali, mostre, spettacoli e pesci di ogni tipo